All’interno della Comunità R/S la proposta educativa si articola in due momenti:
  • Il Noviziato
    il Noviziato, rivolto ai rover e alle scolte di 16 anni, che prendono il nome di novizi e novizie, tempo in cui si sperimenta la proposta del roverismo/scoltismo.
    Il Noviziato è il primo momento della vita di Branca R/S in cui i tre elementi del metodo (Strada, Comunità e Servizio) sono vissuti nella dimensione della scoperta. È un’esperienza di comunità orizzontale che permette ai novizi e alle novizie di consolidare il cammino fatto, affrontando il cambiamento tipico dell’età. La dimensione dell’avventura, arricchita dall’esperienza della strada, aiuta a conoscere meglio se stessi, a scoprire e superare i propri limiti, valorizzando le proprie potenzialità imparando a cooperare con i compagni di strada.
  • Il Clan/Fuoco
    il Clan/Fuoco, rivolto ai rover e alle scolte dai 17 ai 20/21 anni, tempo in cui si è scelto di vivere pienamente la proposta del roverismo/scoltismo. La comunità garantisce dinamiche favorenti il confronto e l’arricchimento del gruppo, nel rispetto dell’espressione dei singoli e della loro progressione personale. Il Noviziato e il Clan/Fuoco, per garantire l’unità e la continuità della proposta educativa e metodologica, si incontrano per svolgere attività comuni e vivere insieme momenti forti della vita di comunità (come ad esempio la firma della Carta di Clan e la Partenza). Questi momenti consentono al Clan/Fuoco di proporsi come comunità educante, i cui gesti sono più significativi e credibili di ogni proposta verbale.
La Promessa
Promettere in età R/S significa aderire con sempre maggior consapevolezza ad uno stile di vita nel rispetto dei valori della Legge scout e nello spirito del Motto. Questo stile di vita va maturato attraverso esperienze concrete durante tutto il cammino verso la Partenza, facendo della Promessa un punto di riferimento costante per la progettazione la verifica del proprio cammino personale. La Promessa pronunciata in età R/S, per i ragazzi provenienti dall’esterno, manifesta l’adesione allo scautismo. Il rinnovo della  romessa accompagnerà i momenti di progressione personale (firma della Carta di Clan e Partenza), in cui il rover e la scolta e la comunità tutta sono stimolati alla  iscoperta  adulta e matura dei valori della Legge
La Legge
Verificarsi rispetto alla Legge in età R/S è ripercorrere il proprio cammino scout rileggendone l’unitarietà. Sperimentando gli orientamenti proposti dalla Legge, il rover e la scolta scoprono che questi possono diventare per loro gli orientamenti fondamentali sui quali costruire la propria strada verso la felicità, in cui il cammino del singolo è orientato alla realizzazione del bene comune. Il senso di responsabilità e la capacità di essere coerenti, che si vanno progressivamente acquisendo nel cammino di Branca R/S, devono creare un ponte tra idealità e scelte concrete nel campo delle relazioni, nel lavoro, nello studio e nella famiglia, poiché l’età adulta è tempo di esercizio di responsabilità. Momento importante per iniziare a rileggere la Legge Scout nell’ottica del roverismo/scoltismo, è il Noviziato.
Le Scolte ed i Rover formano un gruppo detto Clan. Il Clan è una comunità di amici che vivono i valori dello Scautismo ed a questo ispirano la loro vita, con l’obiettivo di imparare, scoprire ed aiutare gli altri. La Route, un campo di una settimana che si realizza alcune volte ogni anno, è la più importante attività all’aperto del Clan. La Route è uno strumento educativo e rappresenta allo stesso tempo un simbolo di scoperta dell’essenzialità in contrapposizione alle comodità quotidiane e alle cose superflue. Insieme ai loro Capi (che condividono i medesimi valori), Scolte e Rover progettano e organizzano le loro attività.
IL Motto
“Servire” è il motto della Comunità R/S ed esprime la convinzione che il vero modo di raggiungere la felicità è procurarla agli altri seguendo l’insegnamento di Gesù Cristo.
Strada, Comunità e Servizio  costituiscono i tre elementi complementari ed indissociabili  della   branca  R/S  da  cui derivano le concrete attività della branca (route,   veglia,  capitolo,  challenge…).
Sono l’espressione della visione globale dell’uomo e della donna della Partenza che è:
  • In cammino sulla Strada,  esperienza di  vita  povera  ed  ascetica,  luogo  di conoscenza  di   sé  e  del  mondo,  di disponibilità al cambiamento, di impegno a  costruirsi con pazienza e fatica;
  • Disponibile all’incontro  con gli altri, alla condivisione di gioie e sofferenze, di  speranze   e  progetti;  la  Comunità, infatti è luogo di crescita e di confronto  attraverso  cui  si  riscopre  la  propria personalità;
  • Pronto al Servizio,  che diviene modo abituale  di  relazione  con  i  fratelli, attraverso  l’ascolto e l’attenzione per i più piccoli, i più deboli, gli  emarginati, il  dono  delle  proprie  capacità,  creatività, abilità  manuale, gioia di vivere.
I santi patroni di questa branca sono San Paolo e Santa Caterina.